Sfida a colpi di mattoncini in Project L, il nuovo accattivante gioco di Asmodee

Project L è un colorato gioco da tavolo per appassionati di puzzle, creato da Boardcubator ed edito in Italia da Asmodee e rivolto a un pubblico di giocatori da 8 anni in su. Il questo gioco, che presenta anche una interessante versione “solitario”, i giocatori si contendono tante piccole tessere puzzle che vanno completate utilizzando una scorta limitata di mattoncini colorati. Si gioca da 1 a 4 giocatori e una partita dura circa 30 minuti.

Guarda l’intervista in cui si parla del gioco QUI.

Il trailer di Asmodee

Scheda riassuntiva

PRODOTTO DA
DISTRIBUITO DA
GIOCATORI

COMPETIZIONE
ETÀ CONSIGLIATA
FOCUS
FORTUNA
LINGUA

Boardcubator
Asmodee
Da 1 a 4 giocatori
Competitivo
Da 8 anni in su
Logica
Non rilevante
Non rilevante

CLICCA PER ACQUISTARE

Sulla scatola

Facile da imparare, difficile da padroneggiare! I giocatori iniziano la partita con una scorta di due pezzi. Useranno questi pezzi per completare i puzzle e ottenere così punti vittoria e nuovi pezzi che li aiuteranno a completare puzzle con ricompense sempre più alte.

Riferimenti

Il sito di Boardcubator QUI
il sito di Asmodee QUI


Come si presenta Project L

Project L si presenta in modo WOW. Elegante è la prima parola che mi viene in mente, colorato è la seconda. Come nei migliori giochi, la componentistica è essenziale e di pregevole fattura. Le tessere sono in rilievo e perfette per alloggiare i componenti puzzle, che a loro volta sono sgargianti e molto gradevoli da maneggiare. Il regolamento di gioco propone una versione classica competitiva, e una versione da singolo giocatore in solitario. È inoltre possibile accedere attraverso il QR-Code nel manuale a una serie di varianti alternative, assicurando una longevità aggiuntiva al titolo.

Come si gioca a Project L

Lo scopo del gioco è completare quante più possibile tessere puzzle. Ogni tessera puzzle completata regala come ricompensa un ulteriore mattoncino aggiuntivo da poter utilizzare, oltre a fornire un punteggio utile ai fini della vittoria.

Le tessere sono di due tipi: bianche e nere, le prime sono considerate facili, mentre le seconde più complicate. Durante una partita si utilizzano tute le tessere bianche, invece il numero di tessere nere varia a seconda del numero dei partecipanti.

Le tessere vengono incolonnate coperte al centro del tavolo, e per ciascuna tipologia se ne scoprono 4. Ogni giocatore prende un mattoncino di livello 1 e uno di livello 2, mentre tutti gli altri si dispongono attorno all’area di gioco, a disposizione dei giocatori.

Durante il suo turno un giocatore può compiere fino a 3 azioni, scegliendo tra un ventaglio di 5 possibilità:

  • Prendere una tessera puzzle tra quelle scoperte e piazzarla davanti a se.
  • Raccogliere un mattoncino di livello 1.
  • Migliorare un mattoncino che già si possiede scambiandolo con uno di forma diversa o di livello superiore o di livello inferiore.
  • Collocare un mattoncino in una delle tessere puzzle.
  • Effettuare l’azione Maestra, ossia collocare un pezzo di puzzle in ognuna delle tessere in suo possesso.

Il giocatore può anche decidere di eseguire 3 volte la stessa azione, ricordando che: una volta inserito un mattoncino in una tessera questo non può essere ripreso in mano finché il puzzle non è completato, ed è possibile avere davanti a se al massino 4 tessere non completate. La strategia è fondamentale!

Quando le tessere nere sono esaurite, si effettuano gli ultimi ritocchi e poi si contano i punti vittoria. Il giocatore che ha ottenuto il maggior numero di punti vince la partita!

Perché scegliere Project L

Personalmente non sono un amante dei giochi astratti e dei puzzle game, ma aprendo la scatola di Project L ho avuto come l’impressione di aprire il cabinato del Tetris degli anni ’80 e vedere fuoriuscire tutti i mattoncini colorati. L’impatto visivo è senza dubbio uno degli aspetti più convincenti del gioco, è bello da vedere e da toccare. L’aspetto di puro e semplice gameplay mantiene le promesse visive e si rivela veloce, competitivo e immediato. Ogni giocatore è dotato di una piccola plancia che gli ricorda le azioni a disposizione e la tipologia dei mattoncini, così da non dover ricorrere al manuale già dalla primissima partita. Si tratta di un gioco estremamente strategico in cui la vittoria è spesso questione di una manciata di punti, e rimane in bilico fino alla fine.

Se siete amanti del genere puzzle, ma anche se volete provarne uno che sia al tempo stesso sfidante e accattivante, non fatevi scappare Project L, passerete delle gradevoli mezzore sfidandovi in famiglia e con gli amici a colpi di mattoncini colorati!

Leave a comment

Ideato da Carlo Molinari
carlo.molinari@ocaloca.it
3484694672
Sei già iscritto alla newsletter?

Fallo ora!

I nostri partner