Piccoli esploratori in missione all’aria aperta

Missione Natura è un originale gioco di società creato da Erickson Edizioni e rivolto ad un pubblico di piccoli giocatori dai 3 anni in poi. In questo gioco che non è un gioco da tavolo, una serie di carte indicano ai piccoli esploratori della natura una serie di caratteristiche, la loro missione sarà trovare oggetti o elementi che rispecchiano quelle caratteristiche.

Il video ufficiale di Erickson

Scheda riassuntiva

PRODOTTO DA
DISTRIBUITO DA
GIOCATORI

COMPETIZIONE
ETÀ CONSIGLIATA
FOCUS
FORTUNA
LINGUA

Erickson Edizioni
Erickson Edizioni
Da 1 a infinito
Cooperativo e competitivo
Da 3 anni in su
Osservazione
Non rilevante
Non rilevante

CLICCA PER ACQUISTARE

Sulla scatola

Un gioco di carte per tutta la famiglia, dai 3 ai 99 anni, divertente e coinvolgente, per esplorare la natura durante una gita o una merenda all’aperto. Missione naturaè una caccia ai tesori della natura, per esplorare, trovare e riscoprire ogni segreto che ci circonda attraverso tutti i sensi: pesca una carta e trova velocemente un elemento della natura con la caratteristica indicata!
Missione natura è un gioco di carte semplice, sensoriale e divertente. per esplorare la natura, da usare ovunque, in qualsiasi contesto: al parco, al mare, in cortile, durante un pic-nic…
Le 36 carte del gioco rappresentano ognuna una caratteristica, come puzzolente, giallo, a strisce, peloso, leggero, asciutto, i giocatori devono riuscire a trovare per primi un elemento della natura che corrisponda alla caratteristica indicata dalla carta.
Che aspetti? Pesca, trova, esplora e vinci!

Riferimenti

Il sito del produttore QUI


Come si presenta Missione Natura

Il gioco sta tutto in un sacchettino, che sta dentro la tasca dei jeans, e che contiene una serie di carte.

Ogni carta indica una caratteristica generica di un ipotetico oggetto, ad esempio: liscio, a macchie, ruvido, pesante, verde, e molte altre. Ci sono anche alcune carte che contengono dei suggerimenti di gioco, ma non mancano di sottolineare come esso si presti ad essere riadattato alle situazioni, al numero dei partecipanti e al posto in cui ci si trova.

Come si gioca a Missione Natura

Le modalità di gioco suggerite sono 3: “5 in tutto”, “Solo 1” e “3 in uno”.
Nel primo si distribuiscono ai giocatori 5 carte ciascuno, e loro dovranno esplorare la zona raccogliere 5 oggetti, ognuno dei quali deve avere la caratteristica di una delle carte. Vince il primo che torna con tutti e 5 gli oggetti.


Nella seconda modalità, si estrae una sola carta e si mostra ai giocatori. Il giocatore che riesce per primo a trovare l’oggetto con la caratteristica indicata tiene la carta, e ne viene estratta un’altra. Alla fine, il giocatore con più carte in mano vince la partita.
Infine, in “3 in uno”, si distribuiscono ai giocatori 3 carte ciascuno, e a vincere è il primo che trova un oggetto che rispetta tutte e 3 le caratteristiche.

Le regole di Missione Natura

Le regole sono solo due, e le cito testuali:
1. Niente esseri viventi! Un verme può farti ribrezzo, ma lui probabilmente prova la stessa cosa per te. Meglio lasciarlo dove sta;
2. Rispetta e proteggi la natura così tutti potranno ammirare i fiori, le piante e gli insetti che la abitano.

Cosa ci piace di Missione Natura

Missione Natura, sta in tasca, in uno zaino o in una borsetta. Durante le nostre passeggiate esce sempre con noi, e ogni momento è buono per fare un po’ di caccia al tesoro. Personalmente ci gioco direttamente con Francesca, estraendo una carta dietro l’altra e cercando con lei un oggetto che rispetta la caratteristica, ma quando tiro il sacchettino fuori dallo zaino, inevitabilmente anche gli altri bambini presenti si lasciano coinvolgere, e si lanciano alla ricerca di qualcosa di curvo, spezzato, e via dicendo.


Chiaramente non è un gioco da tavolo, inteso nel senso più stretto del termine. È un gioco da fare all’aria aperta, e in virtù di questo, delle dimensioni e della semplicità di utilizzo, lo consiglio senza remore a tutti.

Leave a comment

by Carlo Molinari

Sei già iscritto alla newsletter?

Fallo ora!